GREAT COLOURS AND PERFECT MOOD.CEDRIC DASESSON AL DOPE FACTORY

Continua il successo di LEVEL , il lavoro fotografico di Cedric Dasesson, che i cagliaritani hanno avuto modo di gustare lo scorso dicembre alla galleria d'arte  The AB factory di via Alagon. Ieri, venerdì, il bellissimo negozio d'abbigliamento Dope Factory ha ospitato la mostra LEVEL SARDINIA, allestita  in collaborazione con la galleria d'arte  The Ab Factory. Negli spazi urban style di via Alghero, la generazione di trentenni cagliaritani è giunta in massa per ammirare le opere acquatiche di Cedrìc poste in posizione di risalto fra accessori, felpe, sneackers e profumi pregiati. Molto interessante e azzeccata la scelta del Dope Factory come luogo della nuova esposizione di Dasesson. Il target  è lo stesso: si respira cultura fra queste giovani generazioni che seguono con attenzione e affetto artisti emergenti, e si respira cultura se si sceglie Il Dope Factory come boutique di riferimento. L'attenzione per la street fashion categoria lusso, la categoria di abbigliamento più trendy del momento, è palpabile non appena ne varchi l'ingresso.  Valepassaparola:"Cosa ti ha spinto a scegliere l'acqua fra i quattro elementi della natura?" Cedrìc:"L'acqua mi tranquillizza, mi dà serenità" E in effetti le sue immagini , lente e studiate,trasmettono calma, rilassano, e catturano l'ordine naturale delle cose, come gli piace raccontare. Dasesson muove i suoi primi passi pubblicando sui social foto di viaggio, è un Instangramer da 103mila followers, seguito da ogni parte del mondo,è anche architectural photographer e insegna la   sua materia allo Ied cagliaritano.                                                                                               24 marzo18

Cedrìc Dasesson al Dope factory

Vernissage all'AB FACTORY

Level di Cèdric Dasesson

 La fotografia diventa arte quando è capace di trasmettere emozioni . E in effetti LEVEL, il lavoro del fotografo internazionale Cédric Dasesson , cagliaritano di nascita, colpisce la sfera emozionale. Le circa 400 persone giunte alla galleria sono state ''inondate'' da immagini intrise  di freschezza, leggerezza e senso di libertà . Non poteva essere altrimenti visto che l'elemento principe della mostra è l'acqua, raccontata da tre livelli prospettici,  da sotto -la sua  trasparenza catturata dal basso verso l'alto in cerca della luce del cielo- , attraverso -profili di corpi agili e armoniosi di novelle sirene in movimento,tagliati dalla retta dell'orizzonte mare-cielo - e dall'alto , - onde che lambiscono le candide lingue di sabbia maldiviane. Una sequenza colorata di foto, dal celeste al turchese e all'azzurro ,come un abbraccio marino  ...Splash... sono foto sonore , le osservi ed è come se stessi galleggiando in ascolto del moto ondoso. L' acqua, simbolo per antonomasia della rigenerazione, è l'elemento che veicola alla vita e trasmette gioia. Sui volti lieti dei tantissimi accorsi all'evento , perlopiù​ trentenni, si leggeva il piacere di essere presenti . Molto interesse per la bellissima mostra, ma anche per Ie stupende indossatrici che sfilavano impeccabili fra gli astanti , in setosi abiti da sera firmati dalla stilista cagliaritana Viola Palmieri , in arte Violabypullover.  Per il debutto , voluto a Cagliari dall'artista , come tributo alla sua amata città , e a cui seguiranno Roma e Milano,  l'organizzazione è stata studiata nei minimi particolari dal patron della fucina AB faxtory, il lungimirante Andrea Concas , coadiuvato dal valido staff. La mostra sarà visitabile fino alla fine di gennaio.

2 dicembre 17

Cédric Dasesson

Andrea Concas