Un roof garden dove meno te l'aspetti!

Fra i tetti della marina. Angolo cagliaritano incantevole per un evento di beneficenza

Vista che si gode dalle terrazze nascoste. Siamo nel quartiere Marina

I GIARDINI PENSILI DEL COMANDO

Una caratteristica dei cagliaritani è la facilità ad organizzare eventi in beneficenza. Non ci batte nessuno, né per numero né per creatività. Tra l’altro sembra che questo tipo di attività non abbia subito rallentamenti a seguito della crisi economica degli ultimi 10 anni . L’aspetto più accattivante di questi eventi , a parte la causa sempre valida e sostenibile , è che essi ,essendo studiati per attrarre il massimo interesse collettivo , ci offrono spesso l’opportunità di godere di momenti o luoghi speciali, come è capitato in occasione della SoloWomenRun, la maratona femminile, terminata in un tripudio di gioia in una Cagliari magica colorata di rosa , o come è capitato sul palco dell’Fbi per Sandremo, il festival dell’allegria per antonomasia. Quando poi l’evento si svolge in un luogo incantato sconosciuto ai più, il successo è assicurato.

Ieri sera , grazie all’iniziativa dell’associazione Kalaris Pink Team , ho partecipato ad una serata di beneficenza, speciale per diversi aspetti. La causa era quella di raccogliere fondi per l’acquisto di una “dragon boat" , una barca, caratterizzata da una testa di drago a prua, da destinare a tutte quelle donne che, avendo subito un intervento invasivo al seno a seguito di tumore , non demordono ma anzi, individuano nell’attività del “pagaiare" uno stimolo importante con tanti benefici, senz’altro fisici, ma anche mentali , pensate ad esempio all’aiuto psicologico del sentirsi parte di una squadra e dell’allenarsi ( a Su Siccu) a contatto con la natura, con coach preparati e l’obiettivo di partecipare a campionati internazionali ( sono più di 200 nel mondo le squadre femminili che partecipano con le proprie dragon boat in queste competizioni). Progetto formidabile , un inno alla vita .

L'elegante serata si è svolta presso il Comando Militare Esercito Sardegna, in via Principe Amedeo. Il Gen. D. Giovanni Domenico Pintus ha fatto gli onori di casa e ,aprendo i sontuosi saloni ai partecipanti, ha annunciato di voler rendere disponibili i locali del circolo di presidio per iniziative , non solo benefiche come quella in corso, ma riguardanti la collettività cittadina. È una novità interessante e non scontata, come sottolinea l’assessore alle Attività produttive Turismo e Commercio Marzia Cilloccu. La collaborazione,nata da tempo fra il Comune di Cagliari e le Forze dell’ordine , ha avuto ad oggetto l’apertura al pubblico di alcuni immobili come ad esempio la Caserma Ederle durante i Monumenti Aperti.

 

Per la raccolta dei fondi ( l’obiettivo è stato raggiunto) sono stati venduti al miglior offerente due stupende creazioni del maestro argentiere Francesco Busonera e un capolavoro dell’artista dolciaria di Oliena Anna Gardu .

La serata si è conclusa con un cocktail nei giardini pensili del livello più alto del circolo. Una sorpresa per molti ! Fra i presenti c’era chi negli anni ‘70 e ‘80 aveva conosciuto quelle sale , vi si svolgevano le feste dei Leo club, i giovani Lions, eppure non era a conoscenza del roof garden ! Cagliari e i suoi segreti, tanti ancora da scoprire !

 

14 luglio 18

La Karalis Pink Team , associazione, composta da donne operate al seno, ha lo scopo di avvicinare allo sport

Capolavoro dell'artista di Oliena Anna Tardi, messo in vendita all'asta per raccogliere fondi e poter acquistare una dragon boat

Belle le donne cagliaritane!

Occasione elegante per l'evento al Comando Esercito Sardegna di via Principe Amedeo

Il cocktail party negli spazi del Comando Dell 'Esercito

Il Gen.Pintus fa gli onori di casa e presenta il progetto Karalis Pink Team assieme all'assessora Marzia Cilloccu

Gli amici Corrado Rosanna e Stefania 🤗

La sorridente Gabriella🙂🙂

I sontuosi saloni del Circolo di presidio di via Principe Amedeo