CAGLIARI'S GOT TALENT - PARATISSIMA CAGLIARI 2018 , OLTRE L'ISOLA 

PARATISSIMA CAGLIARI 2018 dal 2 al 5 di agosto al Lazzaretto . Performance d'arte contemporanea di creativi emergenti locali e internazionali. Qui il talento è di casa !

La nostra città è un vivaio di talenti, la Sardegna tutta é terreno interessantissimo per chi fa scouting nel settore artistico, o nell'artigianato di pregio , e in generale nella comunicazione creativa.

A dimostrazione di ciò basta andare al Lazzaretto, dove è in corso Paratissima Cagliari 2018-OLTRE L'ISOLA , un evento nato da una costola di Paratissima Torino. Giunta alla terza edizione cagliaritana, la kermesse rappresenta un trampolino di lancio per i creativi emergenti, ed una vetrina espositiva per artisti già apprezzati. Qui la creatività si spreca.

Applausi per la project manager Federica Vargiu ed il suo team per la cura dell'allestimento , capace di mettere in giusta luce ogni singola opera d'arte, e per aver permesso al pubblico cagliaritano di conoscere artisti di alto livello quali la giapponese Asako Hishiki e il vulcanico Ignazio Fresu, invitati come special guest.

 

Particolare dell'installazione "Oggetti smarriti" del cagliaritano Ignazio Fresu , per Paratissima Cagliari 2018 -OLTRE L'ISOLA

OGGETTI SMARRITI

Arrivi al Lazzaretto, e non puoi non soffermarti a lungo in contemplazione dell'opera-installazione allestita nel cortile dal formidabile creativo Ignazio Fresu. 

Una distesa di valigie sistemate  in (dis)ordine sparso sull'acciottolato , di forma diversa ma accomunate dal colore, il ruggine. Tanto che di primo acchito pensi siano bagagli pesanti , in ferro arrugginito.  In realtà si tratta di materiale di recupero, poiché il geniale Fresu dopo averle scovate abbandonate su un ciglio della strada o una vecchia cantina o un magazzino in disuso, le ha sottoposte ad uno speciale trattamento , una "impanatura", come gli piace dire, di resina e polvere di ferro, ghisa e rame, tanto da trasformarle in vecchi bagagli dalla ruggine caratterizzante, ognuno con una storia diversa da raccontare. Sta allo spettatore immaginarsi quale possa essere il vissuto dell'oggetto smarrito... 

La trasformazione della materia e l'apparenza che inganna sono due leit motiv dell'artista cagliaritano, che ricorrono nelle sue famose installazioni.

E a proposito di trasformazione, Ignazio guarda con soddisfazione la sua Cagliari , rivista e rivisitata a distanza di tanti anni, (si trasferì ventenne a Firenze per perfezionarsi all'Accademia delle Belle Arti in Pittura Arti Visive). Ovviamente l'ha trovata più bella 🤗🙂

La direttrice artistica Federica Vargiu e l'Assessore alla Cultura di Cagliari Paolo Frau

Asako Hishiki, special guest

I

Il mascheraio Massimiliano Vacca

Daniela Frongia, vincitrice Paratissima Cagliari 2017

Nina Castle, tessuto in pizza applicato su stampa fotografica

Francesco Cogoni di Studio 51. Allestimento pazzesco e sorprendente per il giovane creativo cagliari