INTO THE STORM

The storm chaser Matteo Idili. Passione pura

Tempesta di fulmini su Cagliari. By Matteo Idili

Sole o tempesta, la Sardegna è sempre un'esplosione di colori. Cit.e foto di Matteo Idili, meteorologo e stormchaser

THE STORM CHASER

L’UOMO CHE SUSSURRA AI TEMPORALI

 

Sapete chi è lo storm chaser? è un cacciatore di temporali, è un appassionato di fenomeni meteorologici e climatici che si attiva a studiare fulmini grandine tornadi uragani trombe marine e tempeste.

Lo storm chasing* viene fatto soprattutto per motivi scientifici. Si ritiene a buon ragione che conoscere i cambiamenti dei fenomeni atmosferici possa aiutare nella previsione. E’ una specializzazione per il meteorologo, un valore aggiunto, che certifica serietà e passione nello svolgere questa affascinante professione. I cagliaritani sono ahimè avvezzi alle bizze del tempo, visto come a cadenza periodica le piogge stile cascate del Niagara provocano straripamenti alluvioni inondazioni crolli e distruzione. Tante volte di fronte all’ennesimo evento catastrofico ci siamo chiesti perché ancora una volta la violenza del temporale ci abbia colto impreparati. Eppure la scienza ha fatto passi da gigante in materia di previsioni meteo.

Chi appartiene alla mia generazione è cresciuto identificando l’immagine del meteorologo nella simpatica e rassicurante figura del colonnello Edmondo Bernacca che per 50 anni è stato in modo incontrastato “l’uomo delle previsioni del tempo”. Ecco, non pensateci più!

 

A Cagliari abbiamo Matteo Tidili , stimato meteorologo col pallino dello storm chasing. Matteo , classe 1986, è un enfant prodige della scienza meteorologica. Appassionato di fenomeni climatici fin da bambino, dopo gli studi in Scienze della Terra all'Università di Cagliari, altre due lauree sulla prevedibilità degli eventi estremi, e una super specializzazione all’Università degli Studi dell’Aquila in Scienze Atmosferiche e Oceaniche, ha intrapreso con successo la carriera del meteorologo. È stato immediatamente ingaggiato da svariati Comuni che sono da tempo “nell'occhio del ciclone” (calza a pennello!) come quello di Capoterra o quelli rientranti nell’Unione dei Comuni del Sulcis, occupandosi responsabilmente del servizio previsioni meteo. Si è occupato di meteorologia anche dal punto di vista giornalistico, entrando a far parte di redazioni di importanti testate giornalistiche ed emittenti televisive.Oggi lo possiamo seguire al Tgr Rai Sardegna. Insomma, è lui uno fra i più accreditati “Bernacca” sardi.

Gli piace definirsi meteorologo storm chaser, e mi sa che è uno dei pochi in Italia e probabilmente l’unico in Sardegna. Vi ricordate il bellissimo e avvincente film “Into the storm" ?Ecco, armato di passione, energia e di ottima attrezzatura fotografica professionale, anche Matteo va a caccia di temporali. Affascinato dai fulmini si pone in situazioni di indubbio pericolo (per modo di dire, in realtà è attentissimo e agisce con prudenza), per soddisfare la sua passione per tutti gli eventi climatici estremi. Li fotografa per diletto, e anche bene, visto che alcuni suoi scatti sono stati pubblicati su riviste specializzate. Ma soprattutto li studia e li analizza, fa ricerca sul campo. Con lo storm chasing si possono rilevare importantissimi parametri meteo cosiddetti “estremi”, che altrimenti andrebbero stimati. Ad esempio rilevare l’intensità massima di precipitazione è utile per progettare opere idrauliche.

Per il meteorologo cagliaritano indagare le temperature o i venti o le nuvole è pura passione, è carpirne i segreti. E’ poter avere strumenti per fare previsione! Se date uno sguardo al suo profilo fb vedrete quanti post interessanti pubblica. Scruta il cielo, vede un insieme di nuvole che per noi profani sono semplicemente nuvole, scatta una foto ( non credo con lo smartphone,eh) e la posta descrivendola sì con termini tecnici e scientifici, ma in modo semplice e rigoroso, fornendo ovviamente spiegazioni su richiesta e, come è capitato pure qualche giorno prima dell'ultimo temporale che ha colpito il sud Sardegna, documentando le previsioni del tempo con sicurezza e precisione. Inutile che vi dica che ci azzecca!

Con il risultato che il suo seguito di followers, o meglio tifosi, allertato o rincuorato, è sempre più corposo, a testimonianza di quanto sia apprezzato il suo lavoro, oggi come non mai!

 

Applausi! 👏👏👏

 

Invito chi volesse seguire più da vicino le previsioni del tempo del nostro super esperto,  a sintonizzarsi la mattina alle 7.30 su Rai 3 , in Buongiorno Regione Sardegna. Lo troverete ogni giorno preparatissimo e sul pezzo!

 

*Lo storm chasing è un’attività che nasce in America negli anni ‘60 per studiare i tornadi. Negli ultimi 10/15 anni, grazie alla diffusione di immagini sat/radar/fulmini, si è diffusa pure in Europa, Italia e Sardegna. Andare a caccia di temporali e fenomeni ad esso annessi implica spesso il muoversi da casa propria, anche di parecchi chilometri, per spostarsi in anticipo verso le aree che potrebbero essere interessate dai fenomeni. La fase di caccia parte nel momento in cui nasce il temporale atteso: ci si muove in sua direzione e ci si posiziona per poter osservare al meglio la fenomenologia in atto. A seconda del tipo di situazione e di temporali è necessario mantenere posizioni e distanze differenti sia per questioni fotografiche sia di sicurezza.

 

15 ottobre 18

Il cacciatore di fulmini Matteo Idili mostra il mezzo speciale ( per l'occasione solo in prestito) attrezzato per rincorrere le tempeste 😨

Queste nuvole sono descritte come un muro d'acqua su Cagliari

Il meteorologo Matteo Idili pronto ad andare in onda con le sue previsioni del tempo

Queste nuvole tecnicamente sono shelf cloud o a mensola. In pratica portano pioggia

Copertina dedicata ad una fantastica foto di Matteo

Dal profilo fb di Matteo Idili. Purtroppo , in modo incomprensibile , può capitare che i post con previsioni d'allerta o d'allarme di Idili non vengano confermati e condivisi ufficialmente dagli organi preposti.